Riapertura Covid: fake News dall'Islanda?

Sembra che qualcosa si stia muovendo in Nord Europa, la riapertura dei confini è sempre più vicina, passo dopo passo.
Già sappiamo che il governo islandese sta investendo milioni di dollari per migliorare le infrastrutture, per preservare siti popolari e per rinnovare le strutture dei parchi nazionali, riferisce il New York Times. L'economia tutta è in grande difficoltà e così come noi tutti, il desiderio di riaprire i confini e tornare a viaggiare in Islanda è fortissimo.

Dopo il primo grande blocco Covid globale, l'Islanda ha riaperto i propri confini ai viaggiatori il 15 giugno e da allora molta acqua è passata sotto i ponti: riaperture, chiusure, perplessità, regole ferree (e anche un po' confuse) stanno rendendo difficile la vita a tutti coloro i quali desiderino recarsi in Isanda: una terra ampia, sostanzialmente desolata e dove la tendenza di diffusione del virus Covid non è mai stata veramente preoccupante.

In questo momento (al 01 diembre 2020) il sito https://www.covid.is/data riporta che sono presenti solo 2 pazienti internati in rianimazione e 40 ospedalizzati, con circa 20 nuovi contagi al giorno: una situazione ampiamente sostenibile che potrebbe presagire a una riapertura e allentamento delle regole.
Allentamento che, anche se con molta cautela, già ha cominciato ad avvenire per gli islandesi. 

Rumors sulla riapertura dell'Islanda

Indiscrezioni vogliono che l'urgenza economica stia spingendo l'amministrazione locale verso una progressiva riapertura dei confini Islandesi al turismo, verso l'abolizione delle misure rigide del doppio tampone. Ma questo allentamento (non ancora ufficialmente stabilito) cosa prevederà?

La partiocolarità delle nuove iniziative è semplice quanto geniale: riaprire i confini solo a coloro i quali siano stati già infettati (e che, quindi, si presume siano già largamente immunizzati) oltre che coloro i quali siano vaccinati. E non è tutto: sembra che questa linea sarà condivisa anche da alcuni Paesi scandinavi.
Non ci resta che aspettare ancora qualche giorno, in attesa alla finestra, per vedere se queste siano solamente fake news.

Una cosa è sicura: alla scadenza delle misure di restrizione, ci si aspetta una forte spinta turistica.
Quini, restiamo pronti a prenotare i nostri voli per l'Islanda. Tra poco sarà il nostro momento ;)

Vogli di islanda?
Dai un' occhiata alle opportunità invernali del 2021

 

Share it