Guida Islanda

Informazioni per stranieri che si trasferiscono in Islanda

Chi si trasferisce in Islanda per lavorare deve recarsi all’ufficio statistiche dove verrà registrata la sua presenza sul territorio Islandese e consegnato il numero islandese di identità

 

Lavorare in Islanda

La Guida di Islanda.it

Traduzione a cura di Tiziana Massa.

Società islandese: Diritti ed Obblighi

Residenza e impiego

Principali Enti Pubblici che gli stranieri sono tenuti a contattare per ottenere i diritti di base:

– UFFICIO IMMIGRAZIONE ( Útlendigæftirlit ) per il permesso di soggiorno e visto.
– DIRETTORATO DEL LAVORO ( Vinnamálastofnun ) per il permesso di lavoro.
– OSPEDALE MUNICIPALE DI REYKJAVÍK ( Sjúkrahús Reykjavíkur, göngudeild smitsjúkdóma )
– CENTRO DI SALUTE DI REYKJAVÍK (Heilsuverndarstöð, berkladeild ) per i certificati medici.
– UFFICIO STATISTICHE ( Hagstofa Ísland, Þjóðskrá ) per il numero d’identità e registrazione di residenza.

Come registrarsi

Chi si traferisce in Islanda per lavorare è tenuto a recarsi all’ufficio statistiche ( Hagstofa Ísland, Þjóðskrá) dove verrà registrata la propria presenza e consegnato il numero islandese di identità (Kennitala).

Chi intendesse soggiornare per un periodo superiore a sei mesi dovrà trasferire la propria residenza in Islanda.

Residenza e permesso di lavoro

Numerosi trattati internazionali condizionano lo status di straniero in Islanda.

I cittadini dei Paesi Scandinavi, i cittadini dell’ Area Economica Europea ed i rifugiati politici godono di uno status speciale.

I cittadini dell’ Unione Europea possono risiedere in Islanda in ricerca di un lavoro ed appoggiarsi alle agenzie di lavoro.

Devono possedere denaro a sufficienza per sostenersi durante questo periodo.

Il domicilio legale rimane nel Paese d’ origine.

All’ arrivo in Islanda i cittadini dell’ EEUU devono esibire documenti validi e non necessitano di permesso di soggiorno, ma se i propri familiari non sono cittadini europei necessiteranno di tale documento. Se un cittadino dell’ EEUU lavora in Islanda o vi stabilisce un negozio, acquisisce il diritto ad avere il permesso di soggiorno normalmente valido per cinque anni.

Se un cittadino Europeo dimostra di essere in grado provvedere al proprio sostentamento senza dover lavorare potrebbe ricevere il permesso di soggiorno.

Immigration

Leggi del lavoro

Le leggi e i trattati salariali che si stabiliscono tra il datore di lavoro e l’ impiegato sono regolati dai diritti ed i doveri del mercato del lavoro vigenti in Islanda. Tra gli altri il salario minimo.

I sindacati proteggono i diritti del lavoratore e forniscono informazioni sul salario ed altri diritti fissati nei contratti collettivi di lavoro.

Il lavoratore è’ tenuto a pagare i contributi per la creazione di un fondo per il pensionamento o per la pensione di invalidità.

Il diritto a tale pensione dipende dai contributi che il lavoratore avrà versato su tale fondo.

Anche il datore di lavoro è tenuto ad effettuare dei versamenti su questo fondo e ne è inoltre reso responsabile poichè può prelevare dal salario del lavoratore la somma stabilita.

I sindacati proteggono gli interessi dei propri iscritti.

I lavoratori indipendenti non hanno diritto ad assistenza da parte dei sindacati.

Il lavoratore ha diritto ad un periodo di ferie. Se un impiegato lavora per un periodo di un anno per lo stesso datore di lavoro, ha diritto a 24 giorni di ferie o ad una cifra in denaro equivalente.

Le ricevute della busta paga devono essere conservate per poter confrontare le cifre dei contributi per il pensionamento o delle ferie.

Il diritto alla disocupazione può essere goduto se si è in possesso di regolare permesso di lavoro e se si è lavorato per un minimo di 10 settimane durante gli ultimi 12 mesi prima di perdere il lavoro.

Il lavoratore con permesso di lavoro temporale che perde il proprio impiego non ha diritto a riscuotere la disoccupazione.

Cittadinanza

Informazioni sulla cittadinanza islandese sono disponibili presso gli uffici del Ministero di Giustizia ( Dómsmálaráðuneyti ).

Previdenza sociale e servizio medico

Chiunque risieda legalmente in Islanda o abbia usufruito della previdenza sociale all’ interno della Comunità Economica Europea durante gli ultimi sei mesi, gode della protezione dell’ assicurazione medica ( sjúkratyigging ). Le persone che vivono nei paesi della CEU sono tenute a consegnare il modello E104, dove si conferma la copertura continua dell’ assicurazione per sei mesi per poter immediatamente usufruire dell’ assicurazione in Islanda.

Le persone provenienti da altri Paesi devono aspettare sei mesi a partire dal loro ingresso per poter ottenere il diritto all’ assicurazione.

I formulari di richiesta dell’ assicurazione sono disponibili presso gli uffici dell’ Istituto Nazionale di Previdenza Sociale ( tryggingastofnun ríkisins ) o presso le proprie rappresentanze nelle diverse comunità e amministrazioni locali.

Genitori e figli

Mantenimento infantile: i genitori sono obbligati a mantenere i propri figli.

Se in genitori non vivono insieme, il genitore che ha la custodia del minore può rivolgersi all’ autorità competente ( Sýslumaður ) per far si che l’ altro genitore paghi gli alimenti ( meðlag ).

Tale norma può essere applicata solo se quest’ ultimo ha domicilio legale in Islanda.

L’ obbligo a pagare gli alimenti decade quando il figlio compie i diciotto anni di età.

Se se ne fa richiesta, l’ Istituto Nazionale di Previdenza Sociale ( Triggyngastofnunríkisins ) può farsi carico della riscossione e pagamento degli alimenti.

Genitori sposati ed in unione libera condividono la custodia dei propri figli fino al compimento dei 18 anni, età dopo la quale i figli diventano legalmente ed economicamente indipendenti.

Sussidio infantile

Il governo fornisce un sussidio ai genitori per ogni figlio minore di 16 anni, se il salario o i beni di questi non raggiungono un certo valore.

Nome dei figli

Al bambino deve essere dato un nome entro i primi 6 mesi di vita.

Se non viene battezzato o se non gli si da un nome per mezzo di altra cerimonia religiosa, deve essere registrato presso il Dipartimento Nazionale di Statistica ( Hagstofa Ísland, þjóðskrá ) compilando il formulario corrispondente.

Matrimonio e unione libera

Contrarre matrimonio: i matrimoni possono essere celebrati da un sacerdote, da un rappresentante ufficiale di un corpo religioso o dal commissario di distretto ( Sýslumaður ).

Implicazioni legali del matrimonio

Tra le responsabilità che comporta il matrimonio vi è il mantenimento mutuo della coppia.

Alla morte di uno dei coniugi quello che resta in vita eredita una parte del patrimonio del defunto.

Il coniuge vivente ha diritto a continuare a vivere nella casa matrimoniale senza dover subito dividere l’ eredità con gli altri eredi.

Il marito e la moglie sono padroni dei beni che portano con sè e di quelli che acquisiranno dopo il matrimonio. Questi beni sono conosciuti con il nome di ” beni matrimoniali ” ( hjúskapareignir ). Ogni coniuge può disporre dei propri beni senza il consenso dell’ altro coniuge, eccetto nel caso di ipoteca della casa.

Entrambi i coniugi sono responsabili in caso di contrazione di debito.

Riconoscimento di unione libera ( convivenza )

Due individui dello stesso sesso possono confermare la propria unione libera.

Questo stato ha la stessa validità e legalità del matrimonio, fatta eccezione per le leggi di adozione e di inseminazione artificiale. L’ unione libera può essere legalmente confermata solo se uno o entrambi gli individui è islandese con domicilio legale in Islanda.

Divorzio

Generale: secondo la legge islandese esistono due tipi di divorzio; la separazione, che è una separazione di prova, e il divorzio legale, o separazione definitiva.

La separazione è concessa sia da un Commissario di Distretto ( Sýslumaðurinn ) che dalle Corti Regionali ( héraðsdóstóll ).

Quando una coppia si separa o divorzia, deve decidere quale dei due genitori avrà la custodia dei figli, quale pagherà il sussidio e come verranno divisi i beni. Si deve inoltre decidere se una delle due parti dovrà pagare il divorzio all’ altra e, in tal caso, quanto.

La coppia può decidere di condividere la paternità, ma deve stabilire con quale dei genitori vivranno i figli.

Custodia

Nel caso in cui la coppia non dovesse raggiungere un accordo sulla custodia dei figli, il Ministero di Giustizia e di Affari Ecclesiastici può concederla ad uno o all’ altro su richiesta dei genitori.

Entrambi i genitori hanno uguali diritti sulla custodia quando si separano, però sono tenuti a decidere tenendo conto del benessere dei figli.

Visite

Il minore ha diritto a visitare il genitore che non lo abbia in custodia, a meno che le autorità non considerino che possa essere pregiudizievole. Il commissario di distretto esercisce l’ autorità per intervenire nelle dispute di diritto di visita.

Alimenti

Se la coppia non giunge ad un accordo circa gli alimenti il Commissario di Distretto o la Corte possono intervenire.
In generale nessuna delle due parti è obbligata a pagare gli alimenti dopo il divorzio.

Divisione dei beni

Per la divisione dei beni si applica la legge del 50%, cioe’ ogni parte riceve la meta’ dei beni del matrimonio, dopo aver sottratto i debiti.

Nel caso in cui non si arrivi ad un accordo circa la divisione dei beni, le due parti possono sollecitare una divisione formale dei beni alla Corte Regionale ( héraðsdómstóll ).

Unione libera ( convivenza )

Uomini e donne che vivono in unione libera non sono responsabili del mantenimento mutuo e non sono eredi legali del proprio partner.

La legge del 50% di divisione dei beni che si applica in caso di divorzio non è applicabile nella separazione di coppie in unione libera. In questo caso ognuna delle parti porterà con sè ciò che possedeva al momento di iniziare la convivenza più tutto ciò che abbia acquisito durante questa.

Se la coppia non raggiunge un accordo, una o entrambi le parti possono richiedere alla Corte Regionale una divisione formale dei beni.

Le leggi di custodia sono le stesse che si applicano in caso di divorzio.

Religione

In Islanda esiste libertà di religione. La chiesa nazionale è la luterana evangelica alla quale appartiene il 90% della popolazione. Altre 19 religioni sono registrate nel Paese. Informazioni su queste si possono ottenere presso il Dipartimento Nazionale di Statistica e il Ministero di Affari di Giustizia e Affari Ecclesiatici.
L’ ufficio del Vescovo ( Biskupsstofa ) fornisce qualsiasi informazione circa la chiesa luterana islandese.
La domanda per diventare membro della chiesa o di altra organizzazione religiosa deve essere presentata al sacerdote o ai rappresentanti dei diversi gruppi religiosi.

Servizio sociale governativo

Le autorità locali in Islanda offrono una varietà di servizi sociali e in molte parti esistono istituzioni che prestano questo servizio ( Félagsmálastofnun ).

Il diritto al servizio sociale è limitato alla comunità o ammistrazione nella quale si vive, indipendentemente da cittadinanza o nazionalità. Questo diritto è generale, però le prestazioni possono variare nella tipologia e nel modo a seconda della comunità cui si appartiene.

Il servizio sociale comprende tra gli altri: assistente sociale, aiuti finanziari, aiuto domestico, assistenza nella ricerca di una casa, asilo nido e cura di invalidi ed anziani.

Consulta sociale

Il servizio di consulta si incarica delle istituzioni speciali del servizio sociale, i cui obbiettivi sono quello di informare sui diritti sociali e quello di servire da supporto in caso di problemi sociali e personali, per esempio sotto forma di consulta in caso di divorzio.

Aiuto finanziario

Ogni individuo è obbligato a mantenere se stesso, sua moglie e i propri figli fino all’ età di 18 anni.
In caso non possa mantenersi a causa di povertà, malattia, disoccupazione o qualsiasi altra ragione, può sollecitare presso l’ autorità legale un aiuto finanziario.

Aiuto domestico

E’ offerto alle persone che vivono sole e non possono realizzare i lavori domestici e curare la propria persona per causa di incapacità, malattia o circostanze familiari.

Baby sitter ( Dagmæður: madri di giorno )

Sono quelle signore che hanno licenza di lavorare prendendosi cura dei bambini a partire dai 7 mesi di età fino a quando entreranno alla scuola materna. In molte parti del paese questo servizio viene fornito alle madri single dall’ amministrazione locale ( sveitarfélag ). Informazioni su tale servizio sono disponibili presso tutte le comunità.

Anziani

I centri di salute ed i comitati di servizio sociale locale sono congiuntamente responsabili delle questioni relative agli anziani. Loro obiettivo è far si che la persona della terza età riceva il servizio sociale e di salute indispensabile perchè possa condurre una vita sana e normale durante il maggior tempo possibile.

Ricerca della casa

Il personale dell’ amministrazione locale aiuta nella ricerca di una casa le persone che non possono occuparsene da sole.

Le autorità locali pagano un sussidio per la casa basato su di una quantità determinata a seconda del tipo di casa e del numero di figli a carico del richiedente, tenendo conto del valore dell’ affitto e dei suoi possedimenti ed ingressi.

Cura dei minori

Le amministrazioni locali includono i comitati di cura e benessere dei minori ( Barnaverdndarnefnd ), che hanno come principale obiettivo vegliare che le condizioni di vita del minore siano adeguate. Ruolo principale di questo comitato è quello di supervisionare le circostanze e le condizioni in cui vivono i minori sia dentro che fuori della famiglia. Se tali condizioni si dimostrano indeguate il servizio sociale familiare assume la responsabilità e fornisce orientazioni ai genitori sull’ educazione infantile, assistenza prescolare, scuola o anche ricerca di lavoro per i figli.

Se il comitato non riceve la collaborazione necessaria da parte dei genitori, può ricorrere a misure drastiche necessarie per assicurare il benessere del minore.

L’Ufficio Nazionale del Benessere Infantile ( Barnaverdndarnefnd ) supervisiona tutti i comitati locali del paese.

Comitati degli affari sociali delle distinte comunità ed amministrazioni locali

Comunità Indirizzo Telefono

Reykjavík Síðumúli 39 588-8500
Kópavogur Fannborg 4 554 5700
Hafnarfjörður Strandgata 8-10 565-5710
Reykjanesbær Tjarnargata 12, Keflavík 421-6700
Mosfellsbær Þverholt 3 566-8666
Sauðárkrókur Skagfirðingabraut 21 453-6180
Akureyri Glerárgata 26 460-1420
Húsavík Ketilsbraut 22 464-1430
Selfoss Austurvegur 2 482-1408
Vestmannaeyjar Ráðhúsið 481-1092

Nei luoghi in cui non esiste nessun comitato speciale di servizio sociale si dovrà rivolgersi agli uffici di amministrazione locale.

 

Islanda.it

 

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento